Skip to main content

Definizione di Strategia SEO

La definizione di strategia SEO si riferisce a tutte quelle attività che servono a migliorare la visibilità e il posizionamento organico di un sito web per parole chiave rilevanti e di interesse per il pubblico di destinazione. Questo approccio data-driven include una serie di tecniche e attività, tra cui l’ottimizzazione on-page, la creazione di contenuti di qualità, la costruzione di backlink (collegamenti in entrata) e l’analisi dei dati, tutte finalizzate a incrementare il traffico organico e a raggiungere gli obiettivi di business prefissati.

SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization, che in italiano si traduce letteralmente in “ottimizzazione per i motori di ricerca”. La SEO è l’insieme di attività utili a migliorare la visibilità di un sito web sui risultati organici dei motori di ricerca (detti anche risultati non a pagamento). L’obiettivo dell’ottimizzazione SEO è quello di posizionare un sito web nelle prime posizioni delle pagine dei risultati di ricerca generate dai motori in risposta alle query degli utenti (frasi digitate nella barra di ricerca), intercettando così visite qualificate che possono trasformarsi in contatti e conversioni. Difatti, più in alto è posizionato un sito web nei risultati di ricerca e maggiori sono le possibilità che venga cliccato dagli utenti.

I vantaggi di una buona Strategia SEO

Una strategia SEO ben pianificata aumenta la visibilità del tuo sito web nei risultati di ricerca, rendendolo più facile da trovare per i potenziali clienti. Attraverso l’ottimizzazione on-page, la creazione di contenuti di qualità e l’acquisizione di backlink autorevoli, puoi migliorare il posizionamento del tuo sito per le parole chiave rilevanti, attrarre traffico qualificato e incrementare le opportunità di conversione.

Inoltre, una buona strategia SEO contribuisce a costruire la credibilità e l’autorità del tuo marchio. Quando il tuo sito web appare costantemente nelle prime posizioni dei risultati di ricerca, i potenziali clienti percepiscono il tuo brand come affidabile ed esperto nel settore. Questa percezione di autorevolezza può influenzare positivamente le decisioni di acquisto e portare a un aumento delle conversioni e delle vendite.

Investire in una strategia SEO efficace offre un eccellente ritorno sull’investimento (ROI) a lungo termine. A differenza delle campagne di advertising a pagamento, i risultati ottenuti attraverso l’ottimizzazione SEO sono duraturi nel tempo. Una volta che il tuo sito raggiunge posizioni di rilievo per le parole chiave target, puoi godere di un flusso costante di traffico organico senza dover sostenere costi continui per ogni clic. Questo rende la SEO una scelta strategica vantaggiosa per le aziende che desiderano generare risultati sostenibili e a lungo termine.

L’algoritmo Google e i fattori di Ranking

Per comprendere appieno il ruolo della SEO è necessario capire come funziona l’algoritmo di ranking Google, un sistema complesso che il compito di valutare la pertinenza, la qualità e l’autorevolezza di una pagina web al fine di determinarne la posizione nei risultati di ricerca.

Tra i principali fattori ci sono la rilevanza del contenuto, la qualità dei backlink, la user experience, la velocità di caricamento e l’ottimizzazione per i dispositivi mobili. L’obiettivo dell’algoritmo è fornire agli utenti i risultati più utili e pertinenti per le loro ricerche.

Google aggiorna costantemente il suo algoritmo per migliorare la qualità dei risultati di ricerca e contrastare pratiche di SEO manipolative. Alcuni dei principali aggiornamenti degli ultimi anni includono il Panda update, che penalizza i siti con contenuti di bassa qualità o duplicati, il Penguin update, che prende di mira pratiche di link building manipolative, e il Hummingbird update, che migliora la comprensione delle query di ricerca semantiche.

Inoltre, l’algoritmo di Google ora dà grande importanza ai segnali di esperienza utente, come il tempo di permanenza sulla pagina e il tasso di rimbalzo, per determinare la soddisfazione degli utenti rispetto ai risultati forniti.

Per ottenere un buon posizionamento SEO, è fondamentale ottimizzare il sito web tenendo conto dei principali fattori di ranking. Questo include la creazione di contenuti di alta qualità e rilevanti per le parole chiave target, l’acquisizione di backlink autorevoli, il miglioramento della velocità di caricamento delle pagine e l’ottimizzazione per i dispositivi mobili.

 

Strategia seo e posizionamento Google

Quali tipologie di Strategie SEO esistono

Scegliere la tipologia di strategia SEO più adatta al proprio sito web e obiettivi aziendali è fondamentale per ottenere risultati concreti. Ecco una panoramica delle principali tipologie di strategie SEO:

SEO On-Page: si concentra sull’ottimizzazione degli elementi interni al tuo sito web. Ciò include l’utilizzo strategico di parole chiave nel contenuto, nei titoli, nelle meta descrizioni e negli URL, la strutturazione del sito per una navigazione fluida, l’ottimizzazione delle immagini e la creazione di contenuti di alta qualità che rispondano alle esigenze del tuo pubblico. L’obiettivo è rendere il tuo sito web facilmente comprensibile e indicizzabile dai motori di ricerca, migliorando così il posizionamento organico.

SEO Off-Page: serve a migliorare la reputazione e dell’autorità del tuo sito web attraverso attività esterne. Altre attività off page includono la promozione sui social media, la partecipazione a forum e community online e la creazione di contenuti condivisibili che generino backlink naturali.

SEO Tecnica: si concentra sugli aspetti tecnici del tuo sito web che influenzano l’indicizzazione e il posizionamento nei motori di ricerca. Ciò include la velocità di caricamento del sito, la struttura del codice HTML, la presenza di una sitemap XML e di un file robots.txt, l’utilizzo di dati strutturati e l’ottimizzazione per la versione mobile. L’obiettivo è garantire che il tuo sito web sia tecnicamente impeccabile e facilmente accessibile dai motori di ricerca.

SEO Local: fondamentale per le aziende con una presenza fisica o che servono un’area geografica specifica. Le strategie SEO Local includono l’ottimizzazione del profilo Google My Business, la creazione di citazioni locali, la geolocalizzazione dei contenuti e l’acquisizione di recensioni positive. L’obiettivo è migliorare la visibilità del tuo sito web nelle ricerche locali e attirare clienti nella tua zona.

SEO Content-driven: questa strategia si basa sulla creazione di contenuti di alta qualità, informativi e coinvolgenti che attraggano il tuo pubblico di riferimento al fine di  aumentare il traffico organico, costruire l’autorità del tuo brand e generare contatti.

Brand Entity e Strategia SEO

Quando si implementa una strategia SEO, oltre alle attività di ottimizzazione sul proprio sito web, è fondamentale curare anche la cosiddetta “brand entity“, ovvero l’insieme di pagine e contenuti presenti su siti terzi che citano e parlano del proprio brand.

In termini SEO, per brand entity si intende l’insieme di risultati di ricerca su Google generati digitando il nome del proprio brand che però non puntano al sito web ufficiale, bensì a risorse esterne che citano e parlano del marchio.

Queste possono includere:

  • Pagina Wikipedia: avere una pagina completa e ben curata su Wikipedia apporta enormi benefici in termini di autorevolezza percepita;
  • Sito web ufficiale: il sito della propria azienda resta il principale risultato su cui devono convergere le ricerche del brand name;
  • Profili social: account ufficiali su social network come Facebook, Instagram e Twitter. Importante mantenerli aggiornati e ottimizzati;
  • Articoli di giornale: la menzione su testate giornalistiche online autorevoli eleva il profilo del brand;
  • Siti directory: schede su siti directory tematici contribuiscono ad arricchire i risultati;
  • Blog e magazine: ospitare articoli e recensioni su blog e magazine di settore rilevanti migliora sia la qualità che la quantità dei risultati;
  • Video: contenuti video che menzionano il brand su YouTube, Vimeo;
  • Recensioni su portali specializzati migliora la reputazione del brand.

Come fare SEO

Come Creare una strategia SEO efficace in 7 step

Una strategia SEO vincente si ottiene grazie ad un’esperienza utente eccezionale e a contenuti unici che rispondano in modo sintetico ed esauriente alle query di ricerca.

Per realizzarne una di successo è necessario analizzare il settore, definire gli obiettivi di business, applicare tecniche sia on-page che off-page, scegliere le giuste keyword e creare contenuti ottimizzati per migliorare progressivamente il posizionamento organico del sito.

  1. Definisci obiettivi realistici: Stabilisci obiettivi specifici, misurabili e realizzabili. Che si tratti di aumentare il traffico organico del 20%, posizionarti nella top 3 per parole chiave strategiche o raddoppiare i contatti, avere traguardi ben definiti ti guiderà nell’ottimizzazione delle attività SEO e nella misurazione dei progressi.
  2. Conduci una ricerca approfondita delle parole chiave: Identifica i termini che il tuo target usa per cercare prodotti, servizi o informazioni relativi al tuo business. Utilizza tool come Google Keyword Planner, SeoZoom, SEMrush o Ahrefs per trovare keyword pertinenti e ad alto volume di ricerca. Includi anche varianti a coda lunga e termini correlati.
  3. Ottimizza i contenuti on-page: Includi strategicamente le parole chiave nei titoli, header, meta tag e corpo del testo. Crea contenuti ben strutturati, informativi e di valore per gli utenti. Usa tag di intestazione (H1, H2, H3) per organizzare gerarchicamente le informazioni e migliora la leggibilità con paragrafi brevi e liste puntate o numerate.
  4. Migliora l’architettura del sito: Assicurati che il tuo sito abbia una struttura chiara con una navigazione intuitiva e URL descrittivi. Utilizza una struttura di link interni per collegare pagine correlate e distribuire l’autorità. Implementa una sitemap XML per favorire l’indicizzazione di tutte le pagine.
  5. Ottimizza il sito web per i dispositivi mobili: Assicurati che il tuo sito abbia un design responsive che si adatti perfettamente a schermi di diverse dimensioni. Ottimizza la velocità di caricamento delle pagine, utilizza un design facile da navigare con il touch e presta attenzione alla user experience mobile complessiva.
  6. Crea contenuti di qualità e promuovili: Realizza contenuti unici e coinvolgenti per attrarre l’attenzione e incoraggiare la condivisione. Promuovili sui social media e tramite email marketing.
  7. Migliora il profilo backlink: Tramite guest blogging, creazione di contenuti condivisibili e partecipazione a directory di settore autorevoli e pertinenti.
  8. Monitora e analizza le prestazioni: Utilizza strumenti come Google Analytics e Search Console per tracciare metriche chiave come traffico organico, posizionamento delle parole chiave, tasso di conversione e comportamento degli utenti. Analizza regolarmente i dati per identificare aree di miglioramento e opportunità di ottimizzazione.

Strategia SEO: gli errori da evitare

Realizzare una strategia SEO completamente priva di errori è pressoché impossibile. Tuttavia, seguendo alcune indicazioni sarai in grado di migliorare sensibilmente l’efficacia della tua strategia SEO per i motori di ricerca. Ecco cosa non fare:

  • Concentrarsi solo su un’area di ottimizzazione: un primo errore frequente è focalizzarsi solo su un singolo aspetto della SEO, ad esempio la link building, trascurando però tutto il resto. Le aree di intervento devono sempre ricoprire: SEO on-page, SEO off-page, ottimizzazione tecnica e sviluppo di contenuti tematici;
  • Assenza di obiettivi: molte strategie SEO peccano di mancanza di chiarezza e misurabilità degli obiettivi. Prima di cominciare è indispensabile definire metriche come: traffico organico, incremento delle conversioni, numero di lead generati, miglioramento delle posizioni per keyword target;
  • Mancato monitoraggio periodico dei risultati: un altro errore gravissimo è non prevedere un monitoraggio continuo di metriche e KPI per valutare l’efficacia delle attività SEO messe in atto. Strumenti come Google Analytics, Search Console e ranking tracker dovrebbero essere consultati con frequenza settimanale;
  • Automazione senza controllo umano: ok automatizzare alcune attività ripetitive tramite tool e software, ma non bisogna mai tralasciare l’analisi e l’ottimizzazione manuale. Ricorda: l’occhio esperto di un professionista può individuare problematiche che un software non è sempre in grado di rilevare;
  • Scelta di keyword errate: capita spesso di selezionare, magari per eccessiva ambizione, parole chiave altamente competitive e difficili da posizionare. È meglio individuare un ventaglio di keyword che includa anche termini “long tail”, ovvero parole chiave a coda lunga più facili da posizionare;
  • Troppe keyword target per pagina: ottimizzare una singola pagina per un numero eccessivo di parole chiave rischia di produrre contenuti confusi che non posizionano bene per nessuna query di interesse. Meglio selezionare un numero limitato di keyword coerenti per ciascuna pagina;
  • Scarsa authority del sito: cercare di ottenere traffico organico per keyword altamente competitive quando il proprio sito è ancora giovane e poco autorevole è molto difficile. Prima di ambire alle query più competitive, è meglio costruire gradualmente credibilità con contenuti di qualità.
  • SEO e UX contrapposte: talvolta si appesantiscono le pagine con troppi contenuti solo per il ranking trascurando però l’esperienza utente. SEO e UX devono procedere di pari passo. Rendi l’esperienza utente una parte fondamentale della tua strategia SEO. Soddisfa l’intento di ricerca e pensa a come interagire con il tuo pubblico. Utilizza software di analisi comportamentale per analizzare i dati di clic e scorrimento ed esegui anche gli A/B testing. Fornendo un’esperienza digitale ottimale, ridurrai la frequenza di rimbalzo e aumenterai notevolmente le conversioni.

Consulente SEO Freelance - Consulenza ProfessionaleStrategia SEO: perché richiedere una Consulenza SEO professionale

Realizzare una strategia SEO efficace e completa richiede competenze specifiche e un approccio professionale. Affidarsi ad un Consulente SEO esperto consente di ottenere migliori risultati senza imbattersi in complessità tecniche notevoli.

Un professionista SEO esperto condurrà un’approfondita analisi delle parole chiave per identificare i termini di ricerca più preziosi e competitivi, e successivamente li integrerà in modo strategico nei contenuti del sito e negli elementi on-page, come i tag title, le meta description e i tag header. Attraverso un approccio data-driven, una strategia SEO su misura può trasformare la presenza online di un’azienda, portando a un aumento duraturo del traffico, dei contatti e delle conversioni.

Un Consulente SEO Freelance professionista possiede infatti competenze e conoscenze necessarie per ideare e implementare una strategia vincente: dall’ottimizzazione per motori di ricerca, alla conoscenza delle migliori tecniche di link building.

Se hai domande sulla SEO e desideri ottenere risultati concreti su Google, ti invito a contattarmi e a richiedere una prima Consulenza SEO gratuita.

Leonardo Spada

Web Designer & Consulente SEO Freelance. Mi occupo di Web Design e posizionamento su Google per diverse realtà aziendali e liberi professionisti curando nei minimi particolari il progetto web dalla pianificazione alla realizzazione.