White Hat SEO e Black Hat SEO

White Hat SEO e  Black Hat SEO, due tecniche opposte che hanno lo stesso obiettivo: migliorare il posizionamento di un sito web su Google.

Black Hat SEO

La Black Hat SEO è un insieme di tecniche di ottimizzazione SEO, che vengono svolte cercando di ingannare e/o forzare il naturale criterio di valutazione dell’algoritmo dei motori di ricerca per aumentare velocemente il ranking di un sito web, come: inserire un numero eccessivo di parole chiave in una pagina web (keyword stuffing), inserimento di parole chiave nascoste, acquisto e scambio di link da fonti dubbie o poco autorevoli. Utilizzando tecniche Black Hat SEO il traffico del sito web aumenterà rapidamente, ma sarà solamente “un fuoco di paglia”, perchè l’algoritmo del motore di ricerca appena rileverà la tecnica SEO ingannevole applicherà una penalizzazione eliminando dalle serp buona parte o tutti i contenuti legati al nome dominio.

White Hat SEO

La White Hat SEO è un insieme di tecniche “trasparenti e corrette” di ottimizzazione SEO  che vengono utilizzate per ottimizzare il sito web con l’obiettivo di migliorare il posizionamento di un sito web sui motori di ricerca. A differenza delle tecniche Black Hat SEO che promettono risultati rapidi, le tecniche White Hat SEO richiedono maggiore costanza e dedizione, e si ottengono ottimi risultati solo dopo un medio-lungo periodo. La tempistica e la riuscita di un’ottimizzazione SEO dipende anche dal livello di preparazione di chi ottimizza il sito web e dai competitor. I motori di ricerca premiano i siti che offrono contenuti interessanti e di qualità, e che soddisfano : intenti di ricerca e i requisiti dell’algoritmo.

Se hai bisogno di ulteriori informazioni o se desideri ottimizzare SEO il tuo sito web contattami.

Articoli correlati
Menu