Come velocizzare un sito WordPress

Velocizzare un sito WordPress è fondamentale per migliorare l’esperienza utente e di riflesso ottenere notevoli benefici in ambito SEO (Search Engine Optimization).
Se vogliamo ottenere velocemente un notevole incremento di velocità possiamo utilizzare il plugin Wp Fastest Cache, presente nei repository ufficiali WordPress ed è costantemente aggiornato e supportato
Prima di procedere con l’installazione e la configurazione del plugin sopra elencato è opportuno ricordare che per ottenere quanti più possibili benefici in termini di prestazione e migliorare la PageSpeed è necessario utilizzare alcuni accorgimenti, quali:

Utilizzare un piano hosting performante

Utilizzare un piano hosting performante è una delle principali opzioni da prendere in considerazione quando si gestisce un sito web.  È inutile acquistare e configurare un server semi-dedicato e/o dedicato, se non è necessario, perchè non sempre il pacchetto più costoso determina migliori performance. È fondamentale valutare il traffico che il sito web genera, il consumo di risorse richieste dal template e dai vari plugin installati, e da qui, elaborando queste basilari nozioni, acquisire il piano hosting più idoneo al nostro progetto web.

Utilizzare la versione PHP 7 o superiore

Il PHP è il linguaggio di programmazione che costituisce la struttura di un sito WordPress, e tramite determinate “query” permette l’elaborazione dei dati del database MySQL. Oggi, la versione PHP più sicura e performante è la versione 7.2.

Utilizzare Cloudflare

Il servizio Cloudflare (il piano free va più che bene) memorizza i contenuti cache nelle sue edge location che fungono da content delivery network (CDN). Cloudflare oltre a fornire la versione cache del sito web, supporta i  protocolli  SPDY e HTTP/2 e concede la possibilità  di minimizzare le risorse HTML, CSS e JS. Ogni esperienza con il servizio CDN è soggettiva, è possibile effettuare dei test utilizzando i DNS di Cloudflare senza compromettere la definitiva funzionalità e reattività del sito web, e in caso di riscontro negativo è possibile eseguire un rollback delle impostazioni, richiedendo il ripristino dei DNS interni al nostro provider. Tuttavia è buona norma chiedere info al reparto tecnico (lato hosting) su eventuali incompatibilità tra il nostro hosting provider e Cloudflare.

Utilizzare un template performante

Il template è la base del nostro progetto web,  alcuni si rivelano così poco performanti da compromettere la “piacevole esperienza utente“. Prima di installare o acquistare un template è buona norma effettuare qualche “test drive” sulla versione demo preconfigurata dallo sviluppatore, a mio parere i migliori template si trovano su EnvatoMarket, ma se preferite qualcosa 100% made in Italy i migliori si trovano su CrestaProject.

Installare solo i plugin strettamente necessari

Non installate plugin superflui, serviranno solo ad intasare il vostro database e rallentare il loading page.

Mantenere il Database pulito

Mantenere il Database fluido eliminando: revisioni dei post, commenti spam o cestinati, transient, pacchetti non più utilizzati. Utilizzando un plugin come Wp-Optimize è possibile recuperare spazio per rendere WordPress più veloce.

Utilizzare le immagini in formato compresso

Ridurre il peso delle immagini che andremo ad inserire nelle nostre pagine web andrà ad influire notevolmente il “loading page”. Non è necessario utilizzare plugin per comprimere le immagini, possiamo utilizzare la risorsa online TinyPNG o dei software di editing Photo.

Utilizzare il LazyLoad per le immagini, iframe e video

Il LazyLoad è un processo che permette di caricare esclusivamente le immagini posizionate nella finestra attiva del browser, escludendo le altre immagini inserite nella pagina web, che inizieranno a caricare durante lo “scroll down” prima di essere visualizzate. Tale funzionalità non velocizza solamente il “loading page” riducendo il numero di richieste HTTP, ma consente di risparmiare larghezza di banda qualora il visitatore non desideri visualizzare l’intera pagina. I migliori template includono la funzionalità “LazyLoad”, se tale funzionalità non è integrata nel template è possibile installare il plugin Lazy Load by WP Rocket disponibile nei repository ufficiali di WordPress.

Eliminare il Render-blocking Javascript

Rimandare il caricamento delle risorse Javascript (applicando il defer o l’async) migliora i tempi di caricamento della pagina web, caricando in primis i contenuti principali e successivamente le risorse Javascript. Per il defer o l’async delle risorse Javascript possiamo utilizzare il plugin di Frank Goossens Async JavaScript

Velocizzare WordPress con il plugin Wp Fastest Cache

 

I plugin per gestire la cache servono ad incrementare le prestazioni del sito web, migliorando i tempi di caricamento della pagina, creando e memorizzando una copia statica dei contenuti, riducendo il numero di query del database, migliorando il rendering del sito e riducendo il carico del server.

WP Fastest Cache ad oggi risulta essere uno tra i migliori plugin per gestire la cache su WordPress, oltre a gestire la cache del nostro sito permette di minimizzare le risorse HTML, CSS, JS.

Installiamo il plugin Wp Fastest Cache e abilitiamo tutte le voci disponibili (nella versione free) eccetto una, la voce: “mobile”; diamo un click su salva ed abbiamo terminato. Di seguito uno screenshot che mostra quali opzioni abilitare.

 

Articoli correlati
Menu